sabato 29 marzo 2008

Botta e risposta con Bertolino


Due giorni fa, mentre procedevo ad una lettura dei blog presenti nella lista di quelli etichettati come miei “Amici”, mi sono soffermato su quello di Stefano Discreti. Ho trovato questo scambio di e-mail tra lui ed Enrico Bartolino, il famoso comico televisivo di dichiarata fede sportiva interista. Tutto partiva con una risposta di Bartolino ad un editoriale scritto da Stefano. Questo è il testo integrale delle due mail:
LA RISPOSTA DI ENRICO BERTOLINO AL MIO EDITORIALE
Gentile Stefano,
essendo stato chiamato in causa dal Suo editoriale Le invio il mio pensiero in merito .Trovo oltremodo Faziosa la Sua versione , e fin qui ci sta , ma dimenticarsi di essere usciti dalla Coppa Italia ( l'unica alla quale avreste potuto partecipare quest'anno ) eliminati dall'Inter mi sembra mancanza di memoria (chi se la faceva sotto contro Balotelli quel giorno? Chiedere a Camoranesi , un altro dei fedelissimi Juve a Gettone ..o meglio a Orologeria finchè c'è Grano c'è la fede ..) .Se poi vogliamo parlare dei Successi della Juve in Europa .eccoci qui: Una coppa dei campioni allo stadio Heysel che ancora suona come un insulto alla ragione ed alla logica ( non lo dico io ma fior di personalità intrervistate durante un documentario di History channel dedicato a quella serata maledetta con Platini , si proprio lui l'amico dell'Italia e oggi dirigente oculato , che alza la coppa in mezzo ai Morti , ma un pò di vergogna no ? ) e tante , ma tante eliminazioni ...Ebbene tralasciando la storia nella quale non mi sembrate molto ferrati da quelle parti , guardando alla partita , niente da dire , grande Juve , ottima reazione , contro una squadra falcidiata dagli infortuni , fuori condizione e con problemi a livello dirigenziale ( I soliti direte voi e qui come non darvi ragione ) , con un secondo tempo bianconero da incorniciare , se non fosse che tutto è iniziato con un Gol del Fedelissimo e Superbianconero a Vita Camoranesi .. IN NETTO FUORIGIOCO.. quasi due metri .Il giorno dopo sui giornali citato tra parentesi quasi fosse arrivato sul tre a 0 per la Juve .. ed invece ha aperto la strada al contropiede dell'altro fedelissimo Trezeguet , che fino a qualche mese fa chiedeva i soldi direttamente dal campo senza vergogna ma con tanta fede , facendo segno che altrimenti se ne sarebbe andato .Bene per cui complimenti ad una Juve tenace e battagliera , ad un allenatore capace e gran signore in ogni evenienza , ma per favore smettete per una volta di fare le vittime e considerate che la Famiglia Moggi è in tribunale per reati che sfiorano il Penale e che per anni la sudditanza degli arbitri con la Juve c'è stata eccome .. poi non c'entrano i tifosi , ma questi sono i fatti .. dati e numeri alla mano .. come , dati e numeri alla mano noi siamo avanti e la Juve è indietro .. per cui se per cortesia volete essere più obiettivi risponderò con piacere , se invece continuerete con l'Apologia di persecuzione Vi lascerò serenamente al Vostro piagnisteo .e continuerò a tifare Inter ed a Ringraziare Moratti , che , come presidente , mi ha permesso di veder giocare fior di campioni a San siro , e non tutti provenienti dalla Juve .Unico grande applauso a Del Piero e Buffon uomini immagine veri fuori e dentro al campo , invece una simpatica Immaginetta a Nedved , da pallone d'oro a cascatore professionista .Con tristezza rabbia e delusione , ma dal primo posto in campionato .Complimenti per la vittoria che vi avvicina al secondo .
Enrico Bertolino

LA MIA RISPOSTA ALLA SUA E-MAIL
Cordiale Enrico, scusa intanto se ti rispondo solo ora.
Grazie della risposta.
Sei stato l'unico interista da me citato nell'editoriale ad aver il coraggio di esporre il proprio pensiero e quindi questo ti fa onore.
Certo, il fatto che già abbiamo avuto modo di conoscerci in passato, come ad esempio ai tempi dell'intervista doppia che ti feci contro la Littizzetto(http://stefanodiscreti.blogspot.com/2007/04/juvervista-littizzetto-bertolino.html)forse ha aiutato, ma credimi apprezzo molto il tuo non tirarti indietro in un momento così difficile per l'Inter.
Se hai imparato a conoscermi sai che sono leale, corretto ma che se devo entrare duro lo faccio e dico sempre quello che penso.
Quindi inizio a risponderti dalla parte che meno mi è piaciuta della tua e-mail:il riferimento all'Heysel.
Caro Enrico ho trovato di pessimo gusto e di basso rilievo ricordare una serata così drammatica come esempio di Juve nel mondo.Parli di juventini con poca memoria? No, caro Enrico.
Chi ha poca memoria(e forse tanta ma tanta invidia) qui siete voi interisti.Negli ultimi 30 anni la Juventus in Europa e nel Mondo ha vinto 2 coppe Intercontinentali, 2 coppe dei campioni, 2 supercoppe europee, 1 coppa delle coppe e 3 coppe uefa.Senza contare 4 finali di coppa dei campioni e 1 una di coppa uefa.
Ovvero quindi la Juve in Europa se l'è quasi sempre giocata fino alla fine e spesso anche vincendo e dominando.
Certo non ai livelli della prima squadra di Milano (il Milan) ma nemmeno ai livelli di chi ha vinto l'ultima coppa dei campioni prima che l'uomo mettesse piede sulla luna, e che in Europa dura sempre uno, massimo due turni.
Per quanto riguarda il passaggio del turno in Coppa Italia vi faccio i complimenti, ma d'altronde sapevo dall'inizio che era impresa quasi impossibile eliminarvi in un torneo che da sempre è il preferito di Roberto Mancini e che proprio le numerose vittorie in questa competizione gli sono valse l'appellativo di"uomo che vince sempre".....la coppa Italia.
Trezeguet e Camoranesi, secondo il tuo punto di vista, sono quindi 2 mercenari?
Secondo me sono semplicemente figli di questo calcio attuale. Dove anche le bandiere come Totti, Maldini o Del Piero, hanno delle aste ben rafforzate dal conto in banca.
D'altronde altrimenti "l'interista fin da piccolo" non avrebbe chiesto il triplo dell'ingaggio per spostarsi da Torino a Milano nella sua squadra del cuore d'infanzia.
Per quanto riguarda la partita di sabato, hai ragione:il goal di Camoranesi era in netto fuorigioco.
Ma, come interista quest'anno, non vorrai mica lamentarti degli arbitraggi, vero?
E' tutto il campionato che praticamente partite sempre da un rigore a zero, che quasi mai c'era.
Se da Roma gridano allo scandalo un motivo ci sarà pure o no?
Per quel che riguardano invece le vicende giudiziarie della famiglia Moggi attendo serenamente la sentenza di un processo vero.
Consapevole di non esser un negazionista ottuso, ma di esser semplicemente una persona capace di intendere e volere e di avere sempre la propria opinione: ovvero che le cose che faceva Moggi erano le stesse che facevano tutti gli altri dirigenti, chi più chi meno.
D'altronde anche l'Inter, se ha in panchina un pregiudicato che ha patteggiato 6 mesi di reclusione qualcosa di poco onesto lo faceva o no?
Voglio concludere questa mia risposta nell'unico punto in cui condivido totalmente con te:il ringraziamento a Massimo Moratti,.Credimi da tifoso juventino non avrei potuto desiderare un presidente migliore per voi.Il modo in cui ha speso oltre 1000 miliardi.... I campioni che vi ha portato..... Le gioie che ci ha regalato...Penso che nessun altra persona al mondo ne sarebbe stata davvero capace.
Non finirò mai di ringraziarlo e spero che resti vostro presidente ancora per tanti anni, magari con Roberto Mancini allenatore.
Quindi, caro Enrico, godetevi questo campionato, perchè se davvero al ritorno in serie A l'avesse vinto la Juventus altro che 5 Maggio.
Ti faccio una confidenza che mi creerà non pochi nemici nel mondo juventino:io tra Roma e Inter, spero sempre che a non vincere sia la Roma.
Sai uno juventino "romano de Roma" deve scegliere sempre il male minore.
Mi basta avervi dimostrato sul campo che siamo sempre i più forti e che Recoba, Zanetti o Djorkaeff non potranno mai valere Del Piero, Nedved o Zidane.
Ma sopratutto nessun tavolino o intercettazione potrà mai cambiare la storia.
Un abbraccio,
Stefano Discreti
Sono rimasto scioccato dalla lettura di quanto scritto da Bertolino. Il mio pensiero al proposito l’ho già espresso direttamente nel blog di Stefano, non è mia intenzione esagerare nel puntare il dito contro il comico. Ho provato però il desiderio di fare una considerazione più ampia su quanto letto, ed è questo il motivo per il quale – poi - ho chiesto allo stesso Stefano la possibilità di poter copiare i testi.
Nella vita di ognuno di noi sportivi penso ci siano 5 momenti importanti, subito successivi alla nascita:
· La prima volta che apriamo gli occhi e cominciamo a piangere;
· La prima volta che pronunciamo le parole “mamma”, papà”, “nonna”, “nonno”,….;
· La prima volta che cominciamo a camminare con le nostre gambe senza l’aiuto di nessuno;
· La prima volta che, anche in maniera buffa, tiriamo i calci ad un pallone;
· La scelta della squadra del cuore.
E qui è naturale che quella che sembra una cosa banale e di poco conto, finisce poi con il diventare una vera e propria scelta di vita. Dalla quale non si può (e non si dovrebbe, a mio modo di vedere) tornare indietro.
Certo… se scegli l’Inter, poi, è naturale che ti metti in difficoltà da solo… Anni di promesse mai mantenute, di sconfitte, di uscite agli ottavi di finale nelle varie competizioni (con le tifoserie avversarie che cantano ironicamente l’inno della tua squadra per festeggiare), di vittorie ottenute quando gli avversari non ti possono contrastare… Ce ne sarebbe da dire…
Ma tutto questo viene fatto, DEVE essere fatto, con ironia. Tra le cose belle del calcio ci sono gli sfottò, il fatto di poter gioire dei risultati ottenuti dalla tua squadra del cuore, anche quello di essere triste per una sconfitta. Ben sapendo che, da quel momento e per qualche giorno, finirai con l’essere preso inevitabilmente di mira dagli altri tifosi.
Il calcio per me è gioia. Il calcio per me è quando da bambino, appena usciti da scuola con i miei compagni, si lanciavano gli zainetti per terra e – con il pallone che tenevamo nascosto in un armadio in classe – si iniziava a giocare. Pausa per il pranzo e poi fuori sino al pomeriggio tardi. Non lo facevano solo i campioni. Lo facevamo tutti. Il calcio è il migliori modo per fraternizzare tra ragazzini, per sfogare la voglia sfrenata di correre, di emulare le gesta dei grandi campioni.
La Juventus? Uso la risposta che Billy Elliott, il personaggio protagonista dell’omonimo film, pronunciò allorchè gli venne chiesto cosa rappresentasse per lui il ballo: “Quando ballo tutto svanisce, sono elettricità». Quando vedo il bianco e il nero, non capisco più niente. Per me la Juventus è “elettricità”.
Lo sport rappresenta, al pari del lavoro, una delle massime espressioni del valore umano. “Il lavoro nobilità l’uomo”. Lo sport “educa”. Lo sport è agonismo, rispetto per i valori. Lo sport è “rispetto” degli altri. I vincitori devono rispettare i vinti, e viceversa.
Rispetto l’Inter e i suoi tifosi. Non la stimo come società, ma la rispetto, come faccio con tutte le altre. Ne stimo altre, o quantomeno il modo di gestione delle stesse. Mi divertono gli sfottò, rido anche quando prendono in giro la Juve, se questo viene fatto con garbo e ironia.
L'ironia, usando una definizione dello scrittore tedesco Richter, è "la malinconia d'un animo superiore che giunge a divertirsi anche di ciò che lo rattrista". Essere ironici non è facile. Da un comico e professionista come Bertolino è naturale aspettarsi l’ironia, anche quando si discute di argomenti come il calcio. Mi auguro che questa caduta di stile sia stata la più grande della sua vita, e che non la ripeta più. Per chi lo apprezza come persona e come professionista.
E per chi, come me, gli chiede soltanto una cosa: lasci stare quei 39 morti dell’Heysel. Sono i nostri angeli protettori, piangiamo ancora a distanza di anni la loro perdita. Lo faccia per i loro familiari – innanzitutto – e per i tifosi. Tra loro poteva esserci uno di noi. Di qualsiasi fede sportiva. Quella partita, poi, DOVEVA essere giocata. Perché il dramma, nel momento, poteva diventare ancora più grande. E perché l’iniziativa di far ripetere l’incontro e/o di revocare la vittoria alla squadra bianconera doveva essere presa dall’U.E.F.A.
Noi non c’entriamo nulla.

1 commento:

marco99 ha detto...

Ciao amico mio!
Pienamente d'accordo con te su tutto!

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.