lunedì 3 marzo 2008

Juventus - Fiorentina 2-3

Ora non facciamo drammi. La forza storica di questa società è sempre stata quella di non drammatizzare mai le situazioni, nel bene e nel male. Non stiamo passando un bel momento, anzi, ci siamo messi da soli in una situazione obiettivamente difficile. Ma non scordiamoci che due settimane fa eravamo qui a celebrare l’impresa di una stupenda vittoria ottenuta contro la Roma, mentre ora ci ritroviamo a raccogliere i cocci di un’altra sconfitta (la seconda in 3 giornate).
LA VERITA’ – La verità è che la Juventus di quest’anno è composta da 5 senatori (i nostri fuoriclasse), tre grandi giocatori (Cristiano Zanetti, Chiellini, Iaquinta) e un gruppo di buoni elementi. Qualcuno potenzialmente ottimo. Poi altri, utili a raggiungere il numero di 20 unità, la cifra che ti fa stare tranquillo nel caso di infortuni. Della serie: se si fa male qualcuno, ho sempre una riserva. Non correrò mai il rischio di giocare in 10. Beh… C’è da stare allegri… Questo ragionamento lo possono fare le squadre di piccola levatura, non la Juventus. Passi per gli errori nella campagna acquisti estiva, ma perché non ci siamo ripresi Marchisio e De Ceglie a gennaio? L’Empoli e il Siena hanno degli obiettivi da raggiungere? E noi chi siamo? Con il massimo rispetto… Ma chi se ne frega dei loro problemi? Siamo strapieni di buoni giocatori in giro per l’Italia… Possibile non ce ne fosse uno che potesse andare bene per convincere le società toscane a darci indietro anticipatamente uno dei nostri gioielli? Poi: chi ha deciso di vendere Balzaretti? Era proprio necessario? Ma siamo sicuri che Molinaro sia meglio? Nel dopo-partita di Inter –Juventus di due anni fa (1-2 con lingua di Del Piero dopo una magica punizione), negli spogliatoi di San Siro Capello sostenne come – a suo modo di vedere – Balzaretti e Chiellini potevano rappresentare il futuro della difesa della nazionale. L’uno a destra l’altro a sinistra avevano giocato una partita pressoché perfetta. Adesso – nelle due fasce – abbiamo Zebina a destra (e in sua assenza Grygera, Salihamidzic o Birindelli), mentre a sinistra abbiamo il solo Molinaro. Se non mi metto a piangere ora vuol dire che da tifoso sono temprato a tutte le difficoltà…. Ma come si fa…
STENDARDO – Ma che fine ha fatto? Allora vuol dire che lui è tra quei giocatori che viene considerato “un numero” dalla società… Altrimenti giocherebbe nel caso in cui uno tra Chiellini o Legrottaglie venissero a mancare (come ieri). Invece no… Invece gioca titolare, al centro della difesa, Grygera: l’unico difensore in grado di far rimbalzare una palla a campanile senza respingerla prima che cada a terra, con due avversari dietro di lui pronti ad approfittarne… Nei campetti dell’oratorio ti insegnano a non fare queste cose… Avevo una stima elevata di questo giocatore: qui Secco non c’entra nulla, anche Moggi in passato aveva provato a comprarlo. In occasione di Parma-Juventus (2-2 al Tardini) il nostro eroe si era fatto fregare in maniera elementare da Pisanu nell’azione del secondo goal, e io ero rimasto sconcertato dalla facilità con la quale era stato saltato. Mi sono detto: “Un caso…”. No, non era un caso: puoi essere saltato più e più volte da un avversario in una partita perché lui è più bravo di te, per stanchezza, perché non sei in forma, perché lo soffri in modo particolare, perché non sei abbastanza concentrato… Per tutto quello che vuoi. Ma quando compi degli errori così banali, indipendentemente da chi hai di fronte… Qualcosa di consistente che non va c’è… Dicevo prima: la Juve quest’anno è composta da un mix di grandi giocatori e qualche ottimo elemento. Il problema (grosso) è che se qualcuno di loro non gioca le magagne vengono subito fuori: hai voglia di cambiare schema, di impostare la partita in un modo piuttosto che in un altro… L’allenatore in una squadra – a mio modo di vedere – incide non più di un 20%. A parità di forze… Il mister ieri non mi è piaciuto: lo stimo tantissimo come allenatore e ancor di più come persona, ma ieri non ho – da semplice e appassionato tifoso - capito diverse cose. Zebina non c’era con la testa (e forse anche col il fisico): personalmente avrei inserito (o fatto giocare dall’inizio) Salihamidzic. Di Grygera ho già detto. Palladino non sarà mai né il vice-Nedved né il vice-Del Piero. O lo si fa giocare come seconda punta o lo si perde per strada. Anche per colpa sua. L’unica volta (nell’arco della partita) nella quale l’ho visto protagonista è stato quando è stato posizionato dietro le due punte. Poi il vuoto. A fine partita, dopo aver sbagliato un calcio d’angolo, la curva lo ha sonoramente fischiato: ormai abbiamo perso tutti la pazienza verso questo ragazzo. Trezeguet è stato nullo: non c’entra la storia dell’attaccante sempre vigile che ti può fare un goal in qualsiasi occasione: ormai lo conosciamo tutti, è 8 anni che gioca con noi. Avessimo giocato altri due giorni di fila non avrebbe mai segnato, si vedeva che non stava bene. Perché – una volta tolto Camoranesi (cloniamo pure lui, se possibile…) – non è stato inserito Salihamidzic, che gioca sulle fasce da una vita, ed è stato inserito Nocerino? Così si rischia di bruciare un altro ottimo elemento.
LA PARTITA – La partita è stata vinta con pieno merito dalla Fiorentina, non ha rubato nulla. Noi siamo stati dei polli a regalare 2 goals (non 1, 2…) ai viola nel momento cruciale della partita. E in che modo… Dopo una tragicomica serie di errori di Legrottaglie e Zebina in occasione del primo goal di Gobbi, ci siamo complicati da soli la vita, permettendo a Papa Waigo di segnare quasi indisturbato, per poi regalare ancora un goal in una maniera quasi demenziale. Sono rimasto colpito dalla reazione di Buffon: sempre pronto a incitare i compagni, il più forte di tutti che non rimprovera mai nessuno, sempre col sorriso sulle labbra, ieri ha proprio perso la pazienza, non ce l’ha più fatta. Dopo il terzo goal della Fiorentina il suo istinto era quello di uscire dal campo, non dall’area di rigore.
E ORA? Ora dobbiamo andare a Genova per vincere. E poi sotto con l’Empoli ancora in trasferta. E via così. Ormai la squadra è questa. Bisogna pregare tanta salute ai senatori, sperare che Sissoko confermi i progressi graduali che sta compiendo, che Zanetti tenga sino alla fine e che il mister cambi regime: non deve guardare più in faccia a nessuno. Basta dire: “Credo in lui”. Gioca chi tira fuori gli attributi: se il migliore tra questi è Birindelli, allora facciamolo giocare. Crede in Tiago? Per cosa? Per quello che ha fatto anni fa con lui al Chelsea? E con noi cosa ha combinato? Ma se non gioca in partite come quelle di ieri cosa l’abbiamo tenuto a fare? Palladino deve crescere? E cosa me ne importa? Io voglio vincere. A me sta bene anche perdere, ma con gente che dà l’anima dall’inizio alla fine. Mi mancano terribilmente i Torricelli, i Di Livio, i Pessotto… Erano loro la vera forza della Juve. Mettici poi dei fuoriclasse e vinci gli scudetti. I fuoriclasse li abbiamo. Ce ne vorrebbero ancora, ma qualcuno lo abbiamo. A noi, quello che manca, è il resto della squadra. A noi mancano i Kuzmanovic, i Pasqual, i Montolivo. Accanto a dei grandi giocatori questi ragazzi crescerebbero, come stanno già facendo. Ho letto che – tra i tanti obiettivi della Juve per la prossima stagione – ci sarebbe anche Dossena dell’Udinese. Ecco, questo è un giocatore per noi. Uno così lo avrebbe cercato anche Moggi.
Forza Juve!!!



JUVENTUS-FIORENTINA 2-3 (primo tempo 1-1)
MARCATORI: Gobbi (F) al 18', Sissoko (J) al 29' p.t.; Camoranesi (J) al 12', Papa Waigo (F) al 31', Osvaldo (F) al 48' s.t.
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Zebina, Legrottaglie, Grygera, Molinaro; Camoranesi (21's.t. Nocerino), Sissoko, Zanetti, Palladino; Del Piero (26' s.t. Iaquinta), Trezeguet. (Belardi, Birindelli, Stendardo, Salihamidzic, Tiago). All. Ranieri.
FIORENTINA (4-3-3): Frey; Ujfalusi (16' s.t. Osvaldo), Kroldrup, Gamberini, Gobbi; Kuzmanovic, Donadel, Montolivo; Santana (21' s.t. Papa Waigo), Pazzini, Jorgensen. (Avramov, Dainelli, Pasqual, Da Costa, Cacia). All. Prandelli.
ARBITRO: Farina di Novi Ligure.
NOTE: giornata bella, terreno ottimo, spettatori 24.000 circa. Espulso al 48'st Osvaldo per somma di ammonizioni. Recupero: 0' p.t.; 4' s.t.

2 commenti:

marco99 ha detto...

Ciao! concordo con quanto hai scritto.
Non ci sono attenuanti e infatti stavolta non ho parlato ne di arbitri o cose delle genere, la colpa è di un organico non all'altezza e della dirigenza che ha costruito questo scadente organico.
Ranieri ieri ha sbagliato, ma come dici tu sbagli che incidono fino ad un certo punto, poi se molinaro e gygra sono scarsi la colpa è di chi li ha comprati.
è vero che noi tifosi siamo molto soggetti agli sbalzi di umore, dopo roma quasi quasi segretamente credevo nello scudetto, pensa tu..
Oggi firmerei con il sangue per arrivare almeno quarti.
Intanto si parla di Lippi, io stravedo per lui, ma facendo cosi ci auto destabilizziamo... temo per la qualificazione in champions.

JuveInside ha detto...

MA CHE VERGOGNA !!!

CIAO SONO STEFANO E SONO ANCORA AMAREGGIATO PER LA PARTITA CONTRO LA FIORENTINA DAVVERO UN INCUBO IO HO MESSO ADESSO (con ritardo per un contrattempO) IL POST DI JUVE FIORENTIAN SPERO LO GUARDI E MAGARI POSTI UN COMMENTINO

CIAO

Juveinside

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.