martedì 1 aprile 2008

Così Christian Rocca lascia la Juventus e sceglie un'altra squadra


Ho sempre sostenuto che se qualcuno crede davvero che Moggi e Giraudo fossero capaci di pilotare gli arbitri e di fare la macumba ai calciatori fino a impedire, tramite la Gea, al più scarso difensore centrale degli anni Novanta, cioè a Salvatore Fresi, di non essere diventato Franz Beckenbauer, allora è stato giustissimo aver tolto anche il ventinovesimo scudetto alla Juve. Scrivevo che Luciano Moggi era un formidabile dirigente, cosa a cui credo ancora naturalmente. Fino a oggi l’ho difeso, insieme con la Juve, convinto che la più grande sventura per un tifoso bianconero non sia stato lui, come è ovvio, ma Cobolli Gigli, ovvero la più grande sciagura juventina dai tempi di Luca Cordero di Montezemolo. Ma vedere Luciano Moggi che diventa la caricatura di se stesso, minacciando al processo Gea testimoni per bene come Franco Baldini (che io conosco da tempo), mi ha fatto capire perché Cobolli Gigili non ha difeso l’operato della vecchia dirigenza: forse era ed è indifendibile. Ho riletto ultimamente anche alcuni verbali e alcune intercettazioni di quei giorni. Resto convinto del fatto che i reati di cui Moggi è accusato nel codice sportivo non esistono e che tutti i Torquemada e i giornalisti giustizialisti, e i Liguori, hanno avuto via via la conferma ufficiale che tutte le loro teorie da bar dello sport, con rispetto parlando del bar dello sport, erano campate in aria. Ma secondo me, a questo punto, qualcosa ai tempi della triade deve essere successo. Non è giusto continuare a far finta di niente. Non si può continuare a combattere una battaglia persa. Io mi dissocio da quella dirigenza, e mi dimetto dal tifo per questa Juve. E’ doloroso, ma oggi credo sia impossibile, per me, continuare a tifare Juventus. Caro Mughini, ti lascio da solo a combattere questa battaglia inutile. Mi dispiace Giampiero, ma da oggi tifo Milan, che almeno non indossa scudetti né altrui né falsati. Nei prossimi giorni racconterò su Camillo le ragioni della mia scelta.
di Christian Rocca

1 commento:

Anonimo ha detto...

ma vaffa,,,,,ulo ma come fai a cambiare squadra da un momento all'altro?che cavolo c'entra tutto ciò con la fede sportiva? invece di cambiare squadra cambia sport e mettiti a parlare di ippica o bocce.
Nico.Forza Napoli,

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.