sabato 5 aprile 2008

De Ceglie, Giovinco, Marchisio...

A leggere quanto riportato su Tuttosport di ieri, sulla corsia sinistra della Juventus si è registrato un vero e proprio sorpasso: dopo l’incontro tra Ranieri e Blanc, nel quale il tecnico romano ha espressamente chiesto che tornino i gioiellini bianconeri in giro per l’Italia, Paolo De Ceglie sembra destinato a tornare a Torino.
L’alternativa a Molinaro il prossimo anno, dunque, dovrebbe essere proprio il laterale ora al Siena.
De Ceglie è in comproprietà libera fra i due club: Juventus e Siena, quindi, dovranno trovare un accordo oppure andranno alle buste. Ma i rapporti tra le due società sono tali che quella delle buste è un’eventualità molto difficile. A confermarlo anche il ds toscano Zanzi: “L’Inter? No, non mi risulta. Ci può essere un po’ di attenzione, anche da parte dei grandi club, ma noi pensiamo sempre e solo al bene del ragazzo. E continuiamo a parlare soprattut­to con la Juve, che ha giovani interessan­i e che possono interessarci”.
Il Siena, quindi, non vuole rovinare i rapporti con la società juventina, dalla quale potrebbero arrivare altri giocatori interessanti: nella fattispecie, sembra che il Siena abbia messo gli occhi su Davide Lanzafame, baby bomber che sta fa­cendo faville nel Bari di Antonio Conte.
(Alice.it)

Non facciamo scherzi. De Ceglie, Giovinco, Marchisio… Sono da Juve. Sono “della” Juventus. Rappresentano il patrimonio calcistico di una società che al più presto cerca di tornare ad essere vincente. Sento parlare (e sparlare.. ) a tal proposito di modelli da imitare: il modello Arsenal, il modello Manchester, il modello Barcellona, e via dicendo… Non ne esiste a mio modo di vedere uno da imitare, come non esiste un prototipo da creare così, su due piedi. L’Arsenal, ad esempio, è una società che ha deciso di puntare sui giovani con determinazione, e ora ne sta raccogliendo i significativi risultati. Ma ha dovuto aspettare (cosa che in Italia non è concessa a nessuno), ha dovuto rischiare (altra cosa che da noi è impensabile: provate a vendere uno come Henry con quello che ha rappresentato per quella società…. Ve l’immaginate i tifosi?), ha preso decisioni anche un po’ impopolari (di inglesi in quella squadra ne conto pochini…). Ma i loro dirigenti e la loro proprietà hanno deciso di intraprendere una strada, senza abbattersi nei momenti più difficili. Non so in quanti avrebbero avuto il coraggio di vendere un mostro sacro come Vieira (alla Juve, peraltro) e di puntare forte su uno sconosciuto, l’allora diciannovenne Fabregas, consegnandogli le chiavi del centrocampo. Ma ci hanno creduto.
Ammiro società come l’Arsenal, mi auguro di cuore di vedere nella Juventus del futuro un gioco fluido e armonioso come quello che ho potuto ammirare nello scontro con il Milan in Champions League a San Siro. Ma ci vuole tempo. E pazienza. E non credo poi che – ad imitare le scelte fatte da altri – si riescano ad ottenere gli stessi risultati in casa tua. Sin dai tempi della retrocessione dello scorso anno la proprietà e la dirigenza avevano dichiarato in termini chiari quali erano gli obiettivi della Juventus del futuro: un mix di giovani di belle speranze e di grandi campioni. Visti i risultati possiamo dire che la strada intrapresa – probabilmente – è quella giusta.
I campioni che avevamo in squadra hanno dato – tutti – le riposte che ci aspettavamo. A loro dovremo essere eternamente grati. Sui giovani mostro perplessità: a mio modo di vedere, come ho già scritto in passato, ci sono giovani e giovani. Palladino non è tra questi. Molinaro idem. Su Criscito resto dell’idea che si tratti di un fuoriclasse, ancora (molto) acerbo dal punto di vista fisico. Nocerino ha bisogno soltanto di crescere e di giocare con continuità nel suo ruolo. Considerando Chiellini tra i campioni, mi rimane Sissoko: ero più che felice - diciamo entusiasta - del suo acquisto, le sue prime prove hanno confermato le mie speranze. Ma non bastano loro. Camoranesi, Del Piero e Trezeguet credo – e spero – continueranno a giocare in media su questi livelli almeno per altri due anni. Buffon potrà tranquillamente giocare sino a 35 anni (e oltre), se Nedved continuasse ancora per una stagione su questi livelli... Beh... Farei qualsiasi voto pur di veder scorrazzare quella chioma bionda ancora con la nostra maglia. Ma poi caleranno tutti, è inevitabile. Con almeno due acquisti (inevitabili) di altissimo livello la prossima estate, diventa fondamentale puntare su giovani di grande qualità. Nella speranza poi che confermino le speranze di chi ha puntato forte su di loro. De Ceglie non deve essere l’alternativa a Molinaro, semmai è il contrario. Anzi, per essere sicuri: si compri Pasqual. E si lasci ad entrambi la possibilità di mostrare, in un campionato ed in una probabile Champions League, chi dei due è il migliore. Una rosa di qualità per essere competitivi in tutte le manifestazioni. Vincere non sarà per nulla facile (in Italia e in Europa vince soltanto una squadra), ma – permettetemi – se devo andare in Champions League e farmi prendere per i fondelli da Cristiano Ronaldo, allora mi faccio la mia tranquilla coppa U.E.F.A. sino a quanto avrò una squadra che mi consenta di far bella figura. A margine: con Montero in campo, Cristiano Ronaldo sarebbe uscito zoppicando dopo 5 minuti. Certe critiche a Maradona, Zidane, Platini, Baggio non le ho mai sentite fare. Non siamo degli stupidi, chi più chi meno due calci al pallone li abbiamo dati tutti. Se uno mi fa dieci doppi passi e mi scavalca con un pallonetto irridente indirizzato ad un compagno, per quanto mi riguarda mi sta prendendo per i fondelli. Scrivano pure quello che vogliono, ma per me è così. Sono contro la violenza, in tutte le sue sfaccettature, anche in campo, ma fossi stato in Spalletti avrei chiesto ad Esposito, una volta entrato nel prato verde dell’Olimpico, di andare da C. Ronaldo a dirgli: “Guarda, il mister mi ha detto che si può giocare un espulsione, e che tanto all’Old Trafford non mi porterà comunque. Se vuoi dribblare ancora un po’… Fai tu…”. Avrebbe smesso, ne sono certo. Se sei il più bravo di tutti lo puoi dimostrare con serenità: il rispetto dagli altri te lo guadagni soprattutto se tu lo porti per loro, come prima cosa.
Tornando al discorso dei giovani su cui puntare De Ceglie, Marchisio e Giovinco penso si possano ritenere pronti per giocare – e crescere – nella Juventus del prossimo anno. I big dovranno aiutarli in questo. Gli altri (noi tifosi per primi) dovremo aver pazienza. Perché con i ritorno degli investimenti che faremo (lo stadio di nostra proprietà e le strutture immobiliari di contorno) potremo anche investire parecchio denaro nel calciomercato del futuro. Ma per ora dobbiamo stare attenti a non sbagliare, a crearci i nostri Ronaldinho in casa. Se poi il vero dovesse approdare a Torino, beh… Lo accoglieremo a braccia aperte. Ma una squadra che vuole creare qualcosa nel presente pensando al futuro farebbe bene a puntare più su un Diego, per quel ruolo. Così per quanto accaduto nel primo sondaggio che ho fatto nel mio blog (chi meglio tra Huntelaar o Amauri) sono d’accordo su quanto (per poco che sia) ne è scaturito: meglio l’olandese. Avrebbe la possibilità di crescere con calma alle spalle di Trezeguet per un anno, due al massimo. E poi ne prenderebbe il posto. Amauri è un grandissimo giocatore, sarei più che felice del suo acquisto. Ma devi scegliere una strada. Noi l’abbiamo scelta: un mix di grandi campioni e di giovani di belle speranze. Ora bisogna seguirla. E avere pazienza. Ci porterà lontano. La riprova l’abbiamo già quest’anno.
A proposito: grazie ancora per chi ha votato nel mio sondaggio.

1 commento:

marco99 ha detto...

Hai ragione, non facciamo scherzi; quei tre sono DELLA JUVE.
Per il resto sono d'accordo con te, ci sono giovani forti e altri che sono solo giovani, vedi molinaro.
Io ho il pallino per Huntelaar e Diego al quale aggiungeri Senderos come centrale di difesa ( arsenal ).
Che altro dire, io sarei disposto ad aspettare per veder crescere una squadra di giovani e forti.
Ovviamente De Ceglie è LA PRIMA SCELTA, molinaro al massimo un rincalzo. e poi ovviamente c'è la formica atomica; lui è già da Juve

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.