venerdì 25 gennaio 2008

L'ira del Lione verso la Juve: "Tutto ciò è ripugnante"

PARIGI (Fra), 25 gennaio 2008 – Stupore. Peggio ancora, indignazione. I toni sono quelli di una crisi di nervi. O meglio, di una crisi diplomatica. Il Lione non ha digerito la decisione della Juve di bloccare la cessione di Jean-Alain Boumsong. Era tutto fatto, ora invece è tutto rinviato a data da stabilirsi.
STUPIDO – Il direttore amministrativo dei campioni di Francia non usa giri di parole e dichiara all’Equipe: “Tutto ciò è ripugnante. L’accordo era stato raggiunto e abbiamo inviato un aereo privato a Torino per prelevare il giocatore. Avevamo accettato che Boumsong giocasse l’andata di coppa Italia a Milano in cambio di averlo per il derby con St. Etienne (domenica, ndr). Ora la Juve lo vuole per il ritorno di mercoledì prossimo. Tutto ciò è totalmente stupido. In 30 anni di carriera non ho mai visto una cosa simile. Sono stupefatto”.
SPERANZA – Faccioli comunque si forza di restare ottimista: “Non penso che tutto ciò rimetta in causa l’accordo, ma crea dei ritardi perché la Juve vuole farlo giocare ancora e il giocatore non vuole”. Il problema è di ordine amministrativo. In ballo c’è la Champions League. L’Uefa deve ricevere tutta la documentazione entro il primo febbraio a mezzogiorno. I tempi sono strettissimi.
NOTTE – Boumsong, in ogni caso, ha trascorso la notte a Lione dove era già tutto pronto per la presentazione ufficiale. Il difensore, autore del gol del pareggio contro l’Inter mercoledì, è entusiasta del nuovo club: “E' una grande opportunità che mi permetterà di ricandidarmi per un posto in nazionale”. Il francese, che costerebbe 3,5 milioni di euro e si è ridotto l'ingaggio, ha un posto da titolare garantito dai numerosi infortuni. Non solo, il c.t. dei bleus, Domenech, lo ha sempre considerato uno degli eredi di Thuram e vederlo giocare tutte le domeniche non farà che consolidare le credenziali. Nel frattempo, però, il Lione ha ottenuto una deroga per reclutare un altro extracomunitario. Si cerca un difensore. Non si sa mai.
(Fonte: gazzetta.it di Alessandro Grandesso)
La cosa che più mi fa arrabbiare è che dalla società non c'è stata NESSUNA risposta alla reazione più che plausibile della dirigenza del Lione. Gli accordi sono accordi, in tutto il pomeriggio me ne sono stato ad aspettare una giustificazione a questo comportamento assurdo, ammesso ce ne fosse bisogno. Anche perchè - ad ora - abbiamo ascoltato solo una versione. Quella del Lione, appunto. Ma - come si dice in questi casi - chi tace acconsente...
E poi... Per Boumsong...

1 commento:

marco99 ha detto...

Mi fa piacere che sei d'accordo con me, mi sembra che certi personaggi abbiano agito in modo molto discutibile..
Cmq è allucinante che la dirigenza della juve faccia questa figura con il lione, ma chi siamo diventati? da chi siamo rappresentati?
Ti giuro io bounsong non lo reggo più, grazie x il goal ok, ma questo non c'è verso di allontanarlo da torino...
pazzesco, e pazzesco è che il lione ce lo prenda

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.