lunedì 21 gennaio 2008

Uefa: detto addio al G-14, nasce l`Eca

E` stato siglato oggi a Nyon l`accordo che ha portato alla nascita dell`Eca, European club association. Martedi` scorso si era sciolto il G-14, con la promessa di incontrarsi oggi per formalizzare il nuovo patto voluto dal presidente della Uefa Michel Platini. E` cosi` e` stato, con la firma sul memorandum d’intesa che ha una duplice valenza: la Uefa riconosce l`Eca come organo esclusivo rappresentante gli interessi dei club a livello europeo, mentre la ECA riconosce la Uefa come organo di governo del calcio a livello europeo, e la Fifa come organo di governo del calcio a livello mondiale. L`Eca nasce dalle 53 associazioni confederate alla Uefa. In linea di principio dovrebbe essere composta da 103 club, e il numero preciso di club per ciascuna federazione dovrebbe essere deciso ogni due anni al termine della stagione Uefa, sulla base del ranking Uefa delle rispettive federazioni e dei seguenti principi. Le tre federazioni con il ranking piu` alto avranno cinque club; le successive tre quattro club; le federazioni dal settimo al quindicesimo posto nel ranking avranno tre club; le federazioni dal sedicesimo al ventiseiesimo posto nel ranking avranno due club; le rimanenti avranno un club.Intanto, pero` e` stato istituito un Comitato transitorio Eca che rappresentera` l`Eca e i suoi 16 membri fondatori fino all`assemblea generale di fine stagione, quando si terranno le elezioni per un nuovo Comitato Esecutivo. Il Comitato Eca sara` composto da undici membri, piu` i quattro rappresentanti scelti dal Comitato per il Consiglio Strategico Uefa del Calcio Professionistico. L`Eca fornira` anche meta` dei membri del Comitato Uefa Competizioni per Club. Il Comitato transitorio sara` composto da alcuni soci fondatori dell`Eca, tra cui Umberto Gandini (Milan).Come parte del memorandum d’intesa si e` arrivati anche alla risoluzione della questione piu` importante. I club, d`ora in avanti, avranno un risarcimento ogni quattro anni di una cifra derivata dai Campionati Europei per i propri tesserati facenti parte di una selezione nazionale. I pagamenti dovranno essere effettuati su base `giocatori per giorno`. Per Euro 2008 si partira` da una cifra di circa 4.000 euro.
Monsiuer Michel ha vinto un'altra grande partita. Dietro questo accordo c'è stata la ferma volontà di salvare il calcio da uno sfascio quasi sicuro, che sarebbe avvenuto nei prossimi anni.
Complimenti Michel. E grazie da parte di tutti gli appassionati.

1 commento:

marco99 ha detto...

Grande Platini.
Mi auguro che riesca a introdurre anche il tetto minimo di giocatori "nazionali" da impiegare in una partita.
Sentivo parlare di 5 o 6 elementi, sarebbe già molto.

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.