martedì 15 gennaio 2008

Juventus-Empoli 5-3

E ora sotto con l'Inter. Cerchiamo di prenderci almeno questa rivincita, in una stagione dove - per ciò che concerne il campionato - sembra non esserci storia, cerchiamo di iniziare a rimettere "le cose al loro posto" partendo proprio dalla Coppa Italia.
LA PARTITA - Sono orgoglioso di essere juventino. Di tifare questa squadra che non molla mai, in qualsiasi situazione e di fronte ad ogni difficoltà. Abbiamo giocato con tre handicap gravi: l'infortunio di Chiellini (speriamo sia il meno grave possibile), Boumsong e Tiago. Siamo partiti a razzo, sbagliando forse a non infierire sull'avversario dopo il 2-0, anche se è umano che la squadra abbia rifiatato un attimo. Con un goals in più, anche il momentaneo 2-1 poteva essere assorbito in maniera meno traumatizzante. Poi è successo il disastro più totale: infortunio a Chiellini e Boumsong in campo al suo posto. La squadra ha perso sicurezza e - con l'obbligo di segnare almeno un goal per passare il turno - ha iniziato a cedere poco alla volta. Ranieri, dopo aver raccontato per giorni la bugia più grande della sua vita ("Credo in Tiago") ha capito che per passare il turno avrebbe dovuto inserire uomini "da Juve". Purtroppo non poteva togliere il francese dal campo (Criscito dov'era? Non dovevamo essere rinforzati?), col portoghese fortunatamente questo gli era possibile: fuori Tiago per Salihamidzic. Che ha dovuto provare - forse per la prima volta in vita sua - l'esperienza di giocare centrale di centrocampo. Pur di togliere il portoghese dal campo questo e altro. E poi è venuta fuori la Juventus, anzi, il cuore, l'anima vera della Juventus. Nedved, Zanetti, Iaquinta, Marchionni, Del Piero... Monumentali. Questa è la vera Juve. Nonostante un'altra incertezza di Boumsong che ha finito col regalare il 3° goals per l'Empoli, la Juve è riuscita a rimettere in sesto la partita. Grazie anche - e soprattutto - a Iaquinta. Un caterpillar. Annienta fisicamente gli avversari, quando lo fanno partire diventa imprendibile. Con il 5° goals su rigore (all'andata era finita 1-2) ci siamo guadagnati i quarti di finale con l'Inter.
MERCATO - Basta! Non se ne può più... Basta! Via Tiago, Boumsong, Almiron! Se non si crede ad un giocatore, lo si mandi via, per favore... Possibile che un giocatore come Boumsong si possa permettere di rifiutare decine e decine di squadre in estate (e sta facendo la stessa cosa in questa sessione di mercato invernale) e non ci sia nessuno in grado di mettergli una valigia in mano con scritto: "Ciao"? Con Moggi (mi viene l'orticaria solo se ci penso) questo sarebbe scappato a gambe levate da Vinovo. E Tiago e Almiron... Cosa ci fanno ancora alla Juventus? Mi ripeto: non facciamo il paragone con i primi mesi di ambientamento difficili di Platini e Zidane. Quelli erano extraterresti, immensi, gente che ha lasciato un segno indelebile nel mondo del calcio. Questi sono - al massimo - ottimi giocatori. Non da Juve ad altissimi livelli. Piuttosto mi tenevo Blasi e compravo Hamsik. Domandina semplice semplice: e se non avessimo Cristiano Zanetti cosa faremmo ora? Regge quasi da solo il centrocampo da mesi.
IL PUNTO - Aspettiamo. Non possiamo fare altro. Aspettiamo che rinforzino la squadra a dovere. Perchè ora non si tratta di rifondare la squadra, ma semplicemente di sostituire Almiron e Tiago con altrettanti centrocampisti (le loro cessioni porterebbero oltretutto un discreto gruzzolo di euro) e comprare un difensore. Punto. Forza Juve.

JUVENTUS-EMPOLI 5-3 (primo tempo 2-2)
MARCATORI: Marchionni (J) al 5', Nedved (J) al 9', Antonini, al 32', Pozzi (E) al 46' pt; Iaquinta (J) al 3' e al 15', Pozzi al 5', Del Piero su rigore al 31' st.
JUVENTUS (4-4-2): Belardi; Birindelli, Grygera, Chiellini (19' pt Boumsong), Molinaro; Marchionni, Zanetti, Tiago (1' st Salihamidzic), Nedved, Palladino (17' st Del Piero), Iaquinta. (1 Buffon, 36 Castiglia, 35 Esposito, 17 Trezeguet). All.: Ranieri.
EMPOLI (4-5-1): Bassi (1' st Balli); Raggi, Adani, Pratali, Tosto; Abate (20' st Buscè), Piccolo (16' st Marianini), Moro, Antonini, Vannucchi; Pozzi (16 Marzoratti, 3 Ascoli, 21 Giovinco, 11 Saudati). All.: Malesani.
ARBITRO: Gervasoni di Mantova.
NOTE: spettatori 4 mila circa. Ammoniti Balli e Zanetti per comportamento non regolamentare, Adani, Marianini, Moro per gioco scorretto. Angoli 6-0 per la Juventus. Recupero: 3' e 4'.

1 commento:

marco99 ha detto...

Ciao!
Come sempre d'accordo su tutto! I tre giocatori che hai menzionato non si sono mostrati all'altezza, nel caso poi di Bounsong è una comica vederlo giocare. Hai visto il terzo goal?
Senza zanetti le cose sarebbero state davvero grigie per non dire nere, è diventato titolare inamovibile.
D’accordo sull'evitare paragoni blasfemi tra le difficoltà di inserimento di zidane e platini rispetto alla mediocrità dimostrata dal duo almiro,tiago.

Ps
Hai ragione se tutti avessero la voglia di integrazione che dimostra Lui, saremmo già sulla buona strada per un convivenza pacifica.

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.