mercoledì 30 gennaio 2008

"Rosetti non era sereno". Ma Moratti lo assolve

MILANO, 28 gennaio 2008 - Il presidente dell'Inter Massimo Moratti interrompe il silenzio stampa che lui stesso aveva imposto ("Dopo una mia riflessione personale, ho deciso di tornare a parlare) e analizza così una settimana di polemiche. "La direzione di Rosetti è forse stata un po' influenzata dalla scorsa settimana di polemiche perché certamente lo stato d'animo non è sereno. Poteva essere umanamente comprensibile - prosegue Moratti a margine del premio Brera -. Poteva capitare, un po' forse è capitato. Bastava che ieri entrassero in porta quei due o tre tiri che abbiamo fatto e la partita l'avremmo vinta. È stata una delle migliori partite dell'Inter di quest'anno".
Il numero uno di via Durini prova a spiegare i motivi che hanno portato al silenzio stampa: "Non c'è alcun nervosismo, il nervosismo si esprime sguaiatamente dicendo di tutto. Il nostro è stato un tirar giù le vele un attimino, in un momento di polemiche sulle quali volevamo riflettere. Diciamo un momento di riflessione, se lo diciamo così è meno peggio che chiamarlo silenzio stampa". Massimo Moratti si stizzisce un po' quando gli viene riportata la battuta di Mancini che, scherzando, aveva dichiarato che sarebbe andato a Torino e avrebbe fatto giocare la squadra direttamente in dieci: "Era una battuta, forse avremmo fatto meglio a non dire niente". Moratti però respinge ogni accostamento con la Juventus degli anni scorsi: "È una posizione totalmente diversa da quella della Juve di una volta, ed io mi sento tranquillo".
(Fonte: gazzetta.it)

Dalle mie parti si dice che "tranquillo" abbia fatto una brutta fine... Ci crede, signor Moratti, se le dico che mi sento più tranquillo io di quanto non lo sia lei? Io ho visto il purgatorio (l'inferno?) della serie B, dei fuoriclasse andarsene via uno dietro l'altro, scoprire che qualcuno di loro era pure interista sin da piccolo, la Juve andare a giocare a Crotone, a Frosinone, e via dicendo... Lei... Lei - di tutto questo - ancora non ha visto niente. Per ora... Mi faccia una cortesia... Se è in grado di farmela... La smetta di rilasciare un giorno sì e l'altro pure interviste, dove non fa altro che alimentare l'odio di tutti i tifosi - non solo quelli juventini - verso di lei e la sua società. Di santi e martiri ce ne sono stati molti, e altri ancora ne verranno. Ma la smetta di ergersi a Dio in terra, volendo far credere al mondo intero che i suoi giocatori siano in realtà suoi apostoli. Poi se lei stasera arriverà a Torino e si troverà uno stadio incarognito contro non può prendersela con la mancanza di civiltà dei tifosi. Ci lasci in pace, anzi, lasci in pace tutti. E prenda esempio da Prisco: la sua era un'ironia pungente, fastidiosa. Ma lui ne aveva di classe... Quella o ce l'hai o non ce l'hai: non si compra...

5 commenti:

marco99 ha detto...

Come non darti pienamente ragione.
La realtà è che moratti e quindi l'inetr stanno avvelenando il clima calcistico con la ripetizione ossessiva della loro presunta verginità.
La cosa pazzesca è che non perde un occasione per colpirci, per stuzzicarci e per offenderci.
Mi auguro che se verrà a Torino sia "degnamente" accolto!
Cmq moratti figlio ha distrutto l'immagine dell'inter, prima facendola diventare perdente e piangina, poi antipatica , arrogane e tavolinata.
La ricchezza non sempre porta con se classe e stile.

marco99 ha detto...

Ciao Zebra.. ti scrivo con una tristezza infinita.
Lo so ci sono cose più importanti per essere tristi, ma quando ci si mette pure la mia Juve..

kiara ha detto...

io nn voglio dire niente però secondo me ieri l'arbritro era a favore dell'inter nettamente

marco99 ha detto...

ciao..
Lo stile Juve è importante, meglio fare cosi che come certi allenatori che scaricano sempre sugli arbitri le loro sconfitte.
Però ieri mi bruciava cosi tanto la sconfitta, avrei voluto un pò più di rabbia..
Ma forse sbaglio io, come ti dicevo altre volte ci sono momenti in cui perdo l'obbiettività..
è un mio difetto e lo riconosco

zebrabianconera10 ha detto...

Succede a tutti, caro Marco.
E' la passione che ci fa amare la Juventus e questo meraviglioso sport

zebrabianconera10 zebrabianconera10 Se vuoi scambiare il banner contattami, ti invierò volentieri il codice via mail
SCAMBIO BANNER
BubbleShare: Share photos - Delicious Christmas Recipes.